Credito d’imposta per investimenti pubblicitari

abc europe - news

Il credito di imposta per gli investimenti pubblicitari (manovra correttiva 2017, D.L. 24 aprile 2017 n. 50, art. 57-bis) si configura quale nuovo e ulteriore strumento che, nel piano di sostegno all'economia industriale messo a punto dal Governo, si pone l’obiettivo di supportare le imprese facendo leva su specifici incentivi volti ad agevolare le attività promozionali.

Il credito d’imposta sarà riconosciuto a quei soggetti che effettuano investimenti in campagne pubblicitarie:

sulla stampa quotidiana e periodica;

sulle emittenti televisive;

sulle emittenti radiofoniche locali, analogiche o digitali.

Per beneficiare del bonus, il valore di tali investimenti deve superare almeno dell’1% il valore degli investimenti di analoga natura effettuati sugli stessi mezzi di informazione nell’anno precedente. Si tratta quindi di un meccanismo di calcolo incrementale.

L’agevolazione è pari al 75% del valore incrementale degli investimenti effettuati; nel caso di microimprese, piccole e medie imprese e start up innovative il credito d’imposta è pari al 90%, nel limite massimo complessivo di spesa stabilito annualmente con specifico D.P.C.M..

La ABC Europe e lo Studio Alberto Taddei sono in grado di supportare le imprese nell'espletamento delle pratiche, dalla corretta analisi e parametrizzazione dei costi fino alla presentazione dell’istanza presso il Dipartimento per l’informazione e l’editoria della Presidenza del Consiglio dei ministri.

Per qualsiasi richiesta di chiarimento o anche per una semplice consulenza, rivolgiti a:

info@abceurope.eu

Articoli recenti

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi